Neuropsicologi


 

      Valeria Cianci

 


La Dott.ssa Valeria Cianci ha conseguito la Laurea Magistrale in Neuroscienze e Riabilitazione Neuropsicologica nel 2015 presso l'Università degli Studi di Padova. Dal 2017 a febbraio 2019 ha lavorato presso l'IRCCS San Camillo di Venezia come rater di studi farmacologici nell'ambito della Demenza a Corpi di Lewy e della Paralisi Sopranucleare Progressiva. Ha inoltre collaborato con l'attività clinica e di ricerca dell'Unità Operativa per la Malattia di Parkinson dello stesso istituto occupandosi di valutazione neuropsicologica in pazienti affetti da Malattia di Parkinson e Parkinsonismi atipici. Specializzanda in Psicoterapia della Gestalt presso il "Centro Gestalt Viva Claudio Naranjo" di Livorno.
Telefono: +39 049 821 4400
e-mail: valeria.cianci@unipd.it

      Giovanni Gentile

 



Il Dott. Giovanni Gentile ha conseguito nel 2013 la Laurea in Scienze Cognitive e Psicologia Sperimentale presso l'Università di Padova. Dal 2015 ha lavorato presso l'IRCCS San Camillo di Venezia, come ricercatore presso l'Unità Operativa per la malattia di Parkinson, occupandosi di valutazione neuropsicologica e ricerca in ambito mHealth, per il progetto europeo H2020 “PD_manager” e Co-PI del progetto ministeriale “ACTIONPARK - Action Observation in Parkinson’s disease”. Appassionato di tecnologia, ha ricevuto il 4° premio al contest Open Accelerator 2017 promosso da Zambon, con il progetto “PDmee – sistema wearable di monitoraggio per la malattia di Parkinson”, e il 1° premio Start Cup Veneto 2018 con il progetto d’impresa “SENSEDAT – sistema per il rilevamento dei livelli di stress”. Specializzando in Psicoterapia Sistemica-Familiare, svolge attività clinica presso il 3° Servizio Psichiatrico dell’Azienda Ospedaliera di Padova. Attualmente è assegnista di ricerca presso il Dipartimento di Neuroscienze dell’Università degli Padova, dove supporta il coordinamento del progetto “PD_Pal – Palliative Care in Parkinson’s diease”.
Telefono: +39 049 821 4400
e-mail: giovanni.gentile@unipd.it

      Francesca Pistonesi

 


La Dott.ssa Francesca Pistonesi ha conseguito la Laurea Magistrale in Neuroscienze e Riabilitazione Neuropsicologica nel 2017 presso l'Università degli Studi di Padova. Ha collaborato con l'attività clinica e di ricerca dell’Unità Operativa per la Malattia di Parkinson e disturbi del movimento presso la Fondazione Ospedale IRCCS San Camillo di Venezia e la Clinica Neurologica di Padova. Attualmente è Borsista di Ricerca presso il Dipartimento di Neuroscienze dell'Università di Padova dove si occupa di valutazione neuropsicologica in pazienti affetti da malattia di Parkinson e parkinsonismi atipici.
Telefono: +39 049 821 4400
e-mail: francesca.pistonesi@unipd.it

Collaboratori esterni

      Roberta Biundo

 





La Dott.ssa Roberta Biundo lavora dal 2011 come neurospicologa e coordinatrice di ricerca dell'unità Parkinson e disturbi del movimento presso la "Fondazione Ospedale San Camillo", I.R.C.C.S di Venezia. Si è laureata con lode in Psicologia sperimentale presso l'Università di Trieste (Italia) (2004) sotto la supervisione del prof. Carlo Semenza. Nel 2011 ha conseguito il dottorato di ricerca EU Marie Curie Network, in Psicologia Sperimentale, focalizzato sugli indicatori preclinici di declino cognitivo anormale nell'invecchiamento mediante l’uso di tecniche di neuroimagine strutturale. Ha conseguito il titolo di Psicoterapeuta presso il "Centro Italiano Studio Sviluppo Psicoterapia A Breve Termine (C.I.S.S.P.A.T.)" nel 2016. Il suo interesse di ricerca principale è lo studio della demenza e delle alterazioni comportamentali nel contesto delle sindromi parkinsoniane [(Parkinson, parkinsonismi atipici (PSP, MSA, CBS, DLB) e malattia di Huntington)], esplorando i biomarcatori neurpatologici (FDG-PET) e di neuroimmagini [RMN strutturale (CTH, VBM) e funzionale (RS, DFC, etc )] più sensibili al declino cognitivo in ciascuna patologia. È coinvolta in parecchi studi multicentrici internazionali nel contesto della società del disturbo del movimento di cui è un eletto membro della commissione atta a sviluppare e promulgare corsi educativi nel settore (MDS-EC). Nel 2016 ha vinto un grant ministeriale (GR-2016-02361986) come giovane ricercatore, il cui obiettivo è quello di identificare la fattibilità e la sensibilità dei test cognitivi nel rilevare e monitorare il declino cognitivo nei pazienti con demenza; e di validare, in italiano, i criteri internazionali di MCI nei parkinsonismi, costruendo un database di dati normativi cognitivi e di neuroimagine utilizzabili trasversalmente in qualsiasi patologia neurologica. È anche impegnata nell’ identificazione di indicatori di efficacia del trattamento neuroriabilitativo (allenamento cognitivo più t-DCS) che può avere un valore prognostico nella fase di MCI. E’ inoltre interessata anche a migliorare la qualità della vita e la resilienza dei pazienti utilizzando strumenti a breve termine e un approccio di terapia del benessere (come la formazione autogena, la psico-educazione, accrescere il senso di autostima e autocontrollo, Habit Reversal Training (HRT) ecc.). Durante la sua carriera accademica/clinica, Roberta Biundo ha pubblicato 47 manoscritti -reviewed peer indicizzati e 1 capitolo di un libro. Il suo indice H è 16 e ha più di 800 citazioni (Scopus). Serve come revisore per le principali riviste mediche, neurologiche e di psicologia.
Telefono: +39 041 220 7554
e-mail: roberta.biundo@yahoo.it

      Eleonora Fiorenzato

 



La Dott.ssa Eleonora Fiorenzato ha conseguito la laurea con lode in Neuroscienze e Riabilitazione Neuropsicologica presso l'Università di Padova nel 2013; dopo aver trascorso un anno all’estero presso il Donders Institute for Brain, Cognition and Behaviour alla Radboud University Nijmegen (Paesi Bassi) per un periodo di studio e formazione alla ricerca, grazie alla borsa di studio Erasmus. La ricerca svolta nel contesto del lavoro di tesi magistrale si è focalizzato su un nuovo approccio nella riabilitazione di pazienti con cerebrolesioni acquisite e deficit esecutivi. Durante il tirocinio post lauream, ha collaborato con l'Unità Operativa Parkinson e dei disturbi del movimento presso l'IRCCS Ospedale San Camillo (Venezia), prendendo parte all’attività clinica e di ricerca, in particolare ha partecipato attivamente ad un progetto di ricerca sulla neuroriabilitazione cognitiva in pazienti con malattia di Parkinson e lieve decadimento cognitivo (MCI), utilizzando metodiche di stimolazione cerebrale non invasiva (stimolazione diretta transcranica, tDCS) e training cognitivi computerizzati. Nel 2014, ha intrapreso il dottorato di ricerca in Scienze Psicologiche presso l'Università di Padova e l'IRCCS Ospedale San Camillo (Venezia). Durante il dottorato, ha trascorso 6 mesi presso l’University Health Network a Toronto (Canada) sotto la supervisione del dott. Strafella Antonio, studiando i meccanismi alla base della demenza ed MCI nella malattia di Parkinson tramite analisi di risonanza magnetica funzionale (fMRI). Durante il dottorato, è stata anche coinvolta in studi focalizzati sui parkinsonismi atipici, come atrofia multisistemica (MSA) e paralisi sopranucleare progressiva (PSP). Nel 2018 ha conseguito il dottorato discutendo una tesi dal titolo ‘Alterazioni cognitive e di neuroimaging nei parkinsonismi’ sotto la supervisione del Prof. Antonini e del Prof.ssa Bisiacchi. Attualmente, la sua ricerca mira a studiare l'interazione tra deficit cognitivi-comportamentali e i substrati neuroanatomici nella malattia di Parkinson e parkinsonismi atipici, utilizzando tecniche di neuroimaging, come la risonanza magnetica strutturale e funzionale (resting-state) e la tomografia ad emissione di positroni (PET) per identificare possibili biomarker del declino cognitivo che possono avere un valore prognostico già nella fase iniziale di malattia o in presenza di MCI. Autrice di 11 articoli pubblicati su riviste internazionali con peer-review, con le seguenti metriche: Google Scholar (h-index 5, citazioni totali 122), SCOPUS (h-index 5, citazioni totali 79). Specializzanda alla scuola SLOP-Scuola Lombarda di Psicoterapia Cognitivo Neuropsicologica.
Telefono: +39 041 2207 537
e-mail: eleonora.fiorenzato@gmail.com

      Roberta Schifano

 



La Dott.ssa Roberta Schifano ha conseguito la Laurea in Neuroscienze e Riabilitazione Neuropsicologica nel 2013 presso l’Università degli Studi di Padova. Lavora presso l’IRCCS San Camillo di Venezia dal 2015 dove svolge attività clinica e di ricerca all'interno dell’Unità Operativa per la Malattia di Parkinson. Si occupa principalmente di valutazione neuropsicologica in pazienti con Parkinson e parkinsonismi atipici. Grazie alle expertise nell'utilizzo di tecniche elettrofisiologiche (es. EEG), acquisite durante il periodo di formazione presso l’istituto “Trinity College” di Dublino e il “Centro Puzzle” di Torino, collabora attivamente in diversi progetti di ricerca all'interno della struttura (attività di registrazione, raccolta e analisi dei dati elettroencefalografici). Ad oggi è membro del team di un progetto di ricerca finalizzato allo sviluppo di nuove tecniche diagnostiche basate sull’EEG ad alta densità (hdEEG) per lo studio dell’ictus cerebrale, come responsabile della parte inerente valutazione neuropsicologica e brain imaging. È specializzanda in Psicoterapia Cognitivo-Comportamentale presso l’SPC di Verona e svolge attività di tirocinio presso il Servizio Psichiatrico Diagnosi e Cura (2°- S.P.D.C.) dell’Ospedale S. Antonio di Padova