Audiologia Infantile


La particolare specializzazione del reparto di Otorinolarigoiatria dell’Azienda Ospedaliera Università di Padova consiste nella diagnosi e nel trattamento della compromissione dell’udito in età pediatrica mediante una diagnosi precoce e l’applicazione di dispositivi acustici. L’ORL di Padova è infatti il centro di riferimento per l’intervento di impianti cocleari in bimbi sotto i 18 mesi di vita. Il reparto è inoltre attrezzato di strumentazione avanzata per la valutazione in bambini non-cooperativi. Gli esami che vengono rutinariamente svolti sono: potenziali evocati uditivi per ricerca di soglia e otoneurologici, audiometria comportamentale infantile, audiometria tonale, audiometria vocale, riflessi cocleostapediali, emissioni otoacustiche… L'equipe vanta anche la collaborazione di un team logopedico specificamente dedicato ai disturbi dell'udito e del linguaggio che accompagna la valutazione audiologica con valutazione percettivo-verbale.
L’equipe si occupa anche del trattamento chirurgico della neurofibromastosi che viene condotto con la conservazione dell’udito quando possibile, o con la preservazione del nervo, quando indicato, seguito dall’impianto cocleare durante l’intervento chirurgico. La strumentazione avanzata per la chirurgia è disponibile sia per l’impianto cocleare in caso di malformazioni dell’orecchio, ma anche per la chirurgia della neurofibromastosi (monitoraggio elettrofisiologico del nervo cranico e neuronavigatore). Le condizioni di malformazione sono studiate in collaborazione tra vari professionisti. Il reparto ORL consente la valutazione multidisciplinare di malformazioni complesse con una valutazione specialistica completa eseguita due volte al mese in cui tutti gli specialisti sono presenti contemporaneamente per valutare insieme i casi. Gli strumenti diagnostici neuroradiologici (Risonanza Magnetica 3 Tesla e TAC, anche in sedazione con supevisione dell’anestesista) sono dedicati ai pazienti con anomalie congenite che richiedano specifico inquadramento anche radiologico.
In ogni caso, i pazienti con disturbi funzionali e anatomici eterogenei come i pazienti con Atresia Auris, Sindrome di Goldenhar, di Treacher Collins, di CHARGE, etc. ricevono un programma di trattamento personalizzato e orientato alla piena espressione dei loro potenziali individuali. Tali pazienti vengono seguiti anche da un ambulatorio multidisciplinare dedicato (Ambulatorio ERN Cranio)

L’equipe:
Direttore: Prof. Alessandro Martini
Impianti cocleari: Prof. Roberto Bovo
Audiologia Infantile: Prof.ssa Patrizia Trevisi
Dr. Davide Brotto
Dr.ssa Samanta Gallo
Dr.ssa Flavia Sorrentino
Dr.ssa Chiara Turato