Corsi di laurea triennale


Gli avvisi di vacanza degli insegnamenti da assegnare mediante affidamento e/o contratto a titolo gratuito o retribuito sono disponibili nel sito https://bandi.didattica.unipd.it/bandi/bandi

Principali informazioni sul corso

Descrizione del percorso formativo previsto per gli immatricolati nell’A.A. 2016/17 allegato2.pdf
Tipo di accesso Numero programmato nazionale
Posti per cittadini comunitari e non comunitari regolarmente soggiornanti in Italia 10
Posti riservati ai cittadini non comunitari residenti all’estero 1
        di cui studenti cinesi (programma "Marco Polo") 1
Numero minimo di preimmatricolazioni condizionante l’attivazione del corso    
Prevista immatricolazione con debito formativo false
Prevista iscrizione come studenti part time false
Tasse Prospetto Tasse A.A. 2016/17
Avviso di ammissione    Avviso di ammissione A.A. 2016/17
Visualizza il calendario delle lezioni Calendario lezioni
Visualizza le sessioni delle prove finali Calendario lauree
Siti ministeriali Universitaly
Strutture di riferimento Scuola di Medicina e Chirurgia
Dipartimento di Neuroscienze (NPSRR)
Presidente del corso di studio    Carlo Semenza
Curr.CodiceInsegnamentoCFUAnnoPeriodoResponsabile
000ZZ            
000ZZ MEN1033960 ANATOMIA, FISIOLOGIA E GENETICA 8.0 I S1 -- --
000ZZ MEP3051764 ATTIVITA' SEMINARIALI 6.0 III S1 -- --
000ZZ MEN1033958 BIOLOGIA, BIOCHIMICA E INFORMATICA 8.0 I S1 SALVI MAURO
000ZZ MEP3056043 DIAGNOSTICA NEUROFISIOPATOLOGICA ULTRASONICA 6.0 III S1 -- --
000ZZ MEN1033962 FISIOLOGIA UMANA E PSICOLOGIA 8.0 I S2 SZABADKAI GYORGY
000ZZ ME02103951 INGLESE 3.0 I S1 -- --
000ZZ MEN1033449 LABORATORI PROFESSIONALI 3.0 III S2 -- --
000ZZ MEO2045430 MIOPATOLOGIA E NEUROPATOLOGIA 8.0 II S2 PEGORARO ELENA
000ZZ MEN1033967 NEUROFISIOPATOLOGIA 1 7.0 I S2 ERMANI MARIO
000ZZ MEO2045425 NEUROFISIOPATOLOGIA 2 10.0 II S1 -- --
000ZZ MEO2045427 NEUROFISIOPATOLOGIA 3 10.0 II S1 GALLO PAOLO
000ZZ MEO2045431 NEUROFISIOPATOLOGIA 4 7.0 II S2 -- --
000ZZ MEP3056245 NEUROSCIENZE COGNITIVE 3.0 II S2 VALLESI ANTONINO
000ZZ MEN1033964 PROPEDEUTICA NEUROLOGICA E NEUROANATOMIA 8.0 I S2 MAGGIONI FERDINANDO
000ZZ MEP3056041 SCIENZE MEDICO CHIRURGICHE 3.0 I S2 -- --
000ZZ MEN1033956 SCIENZE STATISTICHE E FISICO-MEDICHE 8.0 I S1 -- --
000ZZ MEP3052054 STATISTICA, ECONOMIA E DIAGNOSTICA PER IMMAGINI 8.0 III S2 -- --
000ZZ MEL1004348 TIROCINIO (PRIMO ANNO) 7.0 I S2 -- --
000ZZ MEL1003383 TIROCINIO (SECONDO ANNO) 18.0 II S2 -- --
000ZZ MEP3056044 TIROCINIO (TERZO ANNO) 35.0 III S2 -- --
Prove finali
Curr.CodiceInsegnamentoCFUAnnoPeriodoResponsabile
000ZZ ME08106948 PROVA FINALE 6.0 I A1 -- --
Conoscenza e capacità di comprensione (knowledge and understanding)
Il percorso di Laurea in Tecniche di Neurofisiopatologia è articolato sotto il profilo organizzativo come di seguito specificato: • Apprendere le basi per la comprensione qualitativa e quantitativa dei fenomeni biologici e fisiologici; nonché i primi elementi di neurofisiologia applicata. • Approfondire le conoscenze di neuroanatomia ed apprendere le nozioni di neurofisiologia, di elettroencefalografia, di elettronica, in relazione alle indagini neurofisiologiche. • Apprendere le nozioni di base delle malattie neurologiche, i principi generali di tecniche di neuro fisiopatologia e le tecniche del sistema nervoso, nozioni di neuropsichiatria infantile. • Apprendere le tecniche di base e le tecniche di registrazione specifiche da applicare su pazienti acuti, su pazienti in terapia intensiva e durante interventi chirurgici. • Apprendere i fondamenti dei valori della medicina e dell'etica. • Apprendere le tecniche di elettrofisiologia sperimentale e di neurosonologia e le conoscenze di base di neuro riabilitazione e per l'acquisizione e l'analisi dei segnali tramite sistemi computerizzati. • Apprendere i fondamenti di diritto sanitario, di management e degli aspetti legali ed etici della professione.
Conoscenza e capacità di comprensione (knowledge and understanding)
I laureati in Tecnico di neurofisiopatologia devono dimostrare capacità di comprensione dei temi fondamentali e di alcuni temi specifici delle discipline biomediche e neurofisiologiche, tale da consentire loro la migliore comprensione dei più rilevanti elementi che sono alla base dei processi patologici che si sviluppano in età evolutiva, adulta e geriatria, sui quali si focalizza il loro intervento diagnostico. Debbono essere acquisiti i seguenti obiettivi di apprendimento: -conoscere la struttura e la funzionalità dell'organismo come complesso di sistemi biologici in continuo adattamento; - conoscere i fondamenti di fisica, chimica, biochimica, anatomia umana, fisiologia e farmacologia; -conoscere l'anatomo-fisiologia del sistema nervoso centrale e periferico, nonché i principi di conduzione dell'impulso nella cellula nervosa e nel muscolo; - acquisire un'adeguata padronanza delle apparecchiature elettromedicali e degli strumenti per lo studio fisiopatologico del sistema nervoso; -approfondire le conoscenze di patologia neurologica e di neuropsichiatria infantile per applicarle alle tecniche poligrafiche di neurofisiopatologia e di esplorazione funzionale del sistema nervoso, del sistema cardio-vascolare e del sistema respiratorio; -conoscere i principi fondamentali dell'igiene, della psicologia, della pedagogia, dell'economia e dell'organizzazione sanitaria, del diritto del lavoro; -conoscere adeguatamente i principi bioetici generali, deontologici, giuridici e medico – legali attinenti allo svolgimento della propria professione;
Conoscenza e capacità di comprensione (knowledge and understanding)
I laureati in Tecnico di neurofisiopatologia devono saper elaborare e applicare le conoscenze acquisite, ai fini della comprensione e soluzione di problemi connessi alla propria professione, inseriti anche in contesti ampi e interdisciplinari. Devono essere acquisiti i seguenti obiettivi di apprendimento: -indagine anamnestica; -applicare le metodiche più idonee per la registrazione dei fenomeni bioelettrici, con diretto intervento sul paziente e sulle apparecchiature ai fini della realizzazione di un programma di lavoro diagnostico strumentale o di ricerca neurofisiologica predisposto in stretta collaborazione con il medico specialista; - avere dirette responsabilità nell'applicazione e nel risultato finale della metodica diagnostica utilizzata; - impiegare metodiche diagnostico-strumentali per l'accertamento dell'attività elettrocerebrale ai fini clinici e/o legali; - provvedere alla predisposizione e controllo della strumentazione delle apparecchiature -avere la competenza informatica utile alla gestione dei sistemi informativi dei servizi, ed alla propria autoformazione; -apprendere le tecniche di registrazione specifiche da applicare su pazienti acuti, su pazienti in terapia intensiva e durante interventi chirurgici; -applicare le tecniche di elettrofisiologia sperimentale e di neurosonologia per l'acquisizione e l'analisi dei segnali tramite sistemi computerizzati; -applicare le normative in atto inerente l'accertamento di morte cerebrale; -valutare l'appropriatezza della strumentazione tecnologica; -sviluppare le abilità professionali previste dal profilo.
Conoscenza e capacità di comprensione (knowledge and understanding)
I laureati devono gestire compiutamente il lavoro di raccolta e di ottimizzazione delle varie metodiche diagnostiche sulle quali, su richiesta, deve redigere un rapporto descrittivo sotto l'aspetto tecnico. Devono avere la capacità di integrare le conoscenze e gestire la complessità, nonché di formulare giudizi sulla base di informazioni limitate o incomplete, includendo la riflessione sulle responsabilità sociali e deontologiche collegate all'applicazione delle loro conoscenze e giudizi. Devono saper individuare le modalità di raccolta e di analisi dei dati adeguate a fornire risposte. Devono dimostrare un approccio critico, uno scetticismo costruttivo, creatività ed un atteggiamento orientato alla ricerca, nello svolgimento delle attività professionali L'autonomia di giudizio raggiunta dallo studente viene valutata attraverso la capacità di esporre in modo critico nel corso degli esami di profitto le diverse posizioni teoriche attenenti alle specifiche tematiche trattate.
Conoscenza e capacità di comprensione (knowledge and understanding)
I laureati devono aver sviluppato quelle capacità di apprendimento che sono loro necessarie per intraprendere studi successivi con un alto grado di autonomia.
Conoscenze richieste per l’accesso
Al Corso possono essere ammessi candidati che siano in possesso di un diploma di scuola secondaria superiore o di altro titolo di studio conseguito all'estero, riconosciuto idoneo in base alla normativa vigente. Il numero degli studenti ammessi al Corso di Laurea è stabilito annualmente in base alla legge 2 agosto 1999, n. 264. La prova di ammissione consiste nella soluzione di quesiti a risposta multipla, su argomenti di: - logica e cultura generale - biologia - chimica - fisica - matematica.
Caratteristiche della prova finale
La prova finale comprende: a) la discussione di una tesi, costituita da una dissertazione di natura teorico-applicativa; b) una prova teorica e professionale abilitante , nella quale lo studente deve dimostrare di saper gestire evenienze professionali. La Commissione d'esame sarà costituita da sette membri compreso il Presidente, il Coordinatore e un Rappresentante dell'Associazione Professionale. Alla discussione assistono anche due Rappresentanti esterni, uno del MURST (Ministero dell'Università e della Ricerca Scientifica e Tecnologica) e uno del Ministero della Salute che non sono componenti effettivi della Commissione. La Commissione d'esame valuterà la dissertazione della tesi con discussione dell'argomento trattato e dei risultati conseguiti. Il voto finale di laurea è costituito dal voto medio degli esami espresso in cento decimi, più il voto attribuito alla prova finale.
Sbocchi occupazionali
 
Parere delle parti sociali
Il giorno 23 dicembre 2010 si è svolto l'incontro di consultazione con le Organizzazioni rappresentative nel mondo della Produzione, dei Servizi e delle Professioni. Invitati alla consultazione: -Delegato del Preside della Facoltà di Medicina e Chirurgia per i Corsi di Laurea delle Professioni Sanitarie e Presidente del Corso di Laurea Specialistica in Scienze Infermieristiche ed Ostetriche; -Presidente del Corso di laurea in Ostetricia; -Presidente del Corso di laurea in Infermieristica; Presidente del Corso di Laurea in Fisioterapia e in Scienze delle Professioni Sanitarie della riabilitazione; -Presidente del Corso di Laurea in Tecniche Audiometriche e Tecniche Audioprotesiche; -Presidente del Corso di Laurea in Tecniche di Lboratorio Biomedico; -Presidente del Corso di Laurea in Tecniche di Radiologia medica, per immagine e radioterapia; -Consigliere nazionale della federazione nazionale del collegio ostetriche; -Dlegato rappresentante ufficio formazione A.I.F.I.; -Delegato A.I.O.R.A.O. del Veneto; -Presidente dell'Associazione UNIPISI; -Coordinatore tecnico dell'azienda ULSS 18 di Rovigo; -Rappresentante dei Coordinatori e tecnici T.S.R.M. dell'ULSS 12 Veneziana. Per i singoli corsi viene presentata la filosofia di fondo e la modalità con la quale si è operato per definire l'Ordinamento, in particolare, la condivisione di alcuni insegnamenti all'interno di ogni Classe e collegabilità del settore professionale specifico ai crediti di libera scelta. Gli elementi di politica formativa e di scelta didattica della Facoltà sono stati approfonditamente illustrati per quanto riguarda la struttura dei RAD specifici e le scelte di tronco comune della classe per le 4 classi di Laurea. Nessuna criticità è stata rilevata da parte di nessuno dei presenti alla riunione.